Il numero di uomini ma anche di donne che vorrebbero aumentare la densità follicolare o ridurre la superficie diradata o calva continua a crescere costantemente. L’evidente inestetismo capillare sta diventando socialmente “inaccettabile”. Grazie anche allo sviluppo della tecnica operatoria che si è resa sempre più piccola e delicata, oggi è possibile eseguire autotrapianti molto raffinati con risultati naturali e molto soddisfacenti.

Leggi: www.trapiantocapellicosto.com

La tecnica attualmente più richiesta è chiamata FUE che è l’acronimo di Folliculare Unit Extraction. In passato i capelli della zona donatrice venivano prelevati eseguendo una escissione lunga che comportava punti di sutura tra i lembi e una conseguente cicatrice. La tecnica FUE preleva invece i capelli con una sorta di micro carotaggio del cuoio capelluto nella zona posteriore. Queste porzioni di cuoio capelluti  che sono chiamate graft vengono poi impiantate nella zona interessata all’infoltimento.

Relativamente al argomento costo – dalle informazioni appena illustrate – è chiaro che questo dipende in maniera diretta dal tipo di tecnica chirurgica impiegata e dal numero di unità follicolari trasferite. Conseguentemente parlare di costo senza specificare il tipo di intervento che deve essere eseguito è praticamente impossibile.

Negli ultimi anni il “mercato” del trapianto del capelli si è internazionalizzato inserendo nell’argomento costo una ulteriore fattore “Paese”. Per cui bisognerebbe specificare ad esempio “trapianto con tecnica FUE di 2500 unità follicolari eseguito in U.K.” oppure “trapianto FUT di 1500 unità follicolari eseguito in Canada” oppure “trapianto con tecnica FUE di 4000 unità follicolari eseguito in Italia.”

Descrivere il costo del trapianto Paese per Paese è impossibile in questa sede per cui ci limitiamo ad indicare il range di costo mediamente proposto in Italia. Una procedura piccola nel nostro Paese costa attorno a 3000 euro. Un intervento molto importante costa invece oltre 7000 euro.