Trapianto dei capelli: chi, quando, dove e perché

Il trapianto capelli è l’ intervento chirurgico perfetto per chi vuole sconfiggere in modo definitivo la perdita di capelli raggiungendo un risultato il più possibile naturale e senza cicatrici. Parliamo di una operazione condotta con uno strumento tecnologico in grado di prelevare il follicolo con cura e senza lasciare cicatrici. L’ impianto delle unità follicolare Il nuovo posizionamento così raggiunto ha una più che buona percentuale di successo e viene utilizzato anche per rinfoltire le sopracciglia. E’ di un intervento adatto ad entrambi i sessi.

Preoperatorio del trapianto capelli

Prima dell’ operazione di trapianto di capelli è necessario sottoporsi a esami specifici appositamente segnati dal chirurgo estetico nella visita di controllo. E’ totalmente sconsigliato assumere aspirina o altro medicinale dallo stesso principio attivo onde ridurre il rischio di un eccessivo sanguinamento nel corso l’ intervento. E’ altresì consigliato smettere di fumare o diminuire sensibilmente il numero di sigarette giornaliere in modo da favorire un ritorno dell’organismo ad una condizione il più favorevole possibile al trapianto. Il chirurgo si accerterà anche della facilità di cicatrizzazione della cute.

 

Intervento di trapianto capelli

Il trapianto capelli asporta nel prelevamento dei bulbi eri dalla zona donatrice che asporta con il Trilix sopra citato, una zolla di cute di un millimetro di diametro dotata di unità follicolari che viene “ripiantata” nella cute dove vi è bisogno di rinfoltire la capigliatura. I capelli trapiantati cresceranno nella direzione corrispondente a quella della parte di prelievo. La durata dell’operazione cambia a seconda della parte considerata e della sua grandezza, ma di media un’operazione dura tra le due e le tre ore. L’anestesia è di tipo locale ma il paziente viene posto in sedazione profonda.

 

Postoperatorio del trapianto capelli

Finita l’intervento di trapianto dei capelli al paziente viene apposto un bendaggio che viene rimosso dopo 24 ore. Fino all’ottavo giorno non ci si può lavare la testa e vengono utilizzate delle garze grasse ed un antinfiammatorio per aiutare la persona a resistere al dolore. Tra gli effetti collaterali che possono verificarsi vi è la cattiva cicatrizzazione, la non sopravvivenza accettabile di una parte dei bulbi trapiantati, un risultato non sufficientemente naturale. Il fisiologico progredire della calvizie può inficiare il risultato finale. Le cicatrici lasciate da un simile trapianto si trovano in corrispondenza delle unità follicolari estratte. Sono esteticamente irrilevanti, quasi invisibili.

 

Costo del trapianto capelli

Il costo (prezzo dell’ intervento, chirurgo, sala operatoria e degenza) di un trapianto capelli è ovviamente legato all’ entità della superficie interessata. Si può assumere con certezza che si parte da un minimo di 3.000€ fino ad un picco massimo di 5.000 €.