Le stagioni possono influire sulla caduta dei capelli?

Vero

Nel periodo della primavera e dell’ autunno è normale subire una maggiore caduta dei capelli. Questo processo è dovuto ad una specie di muta che avviene anche in molte specie di animali, oltre agli uomini. Questo fenomeno è ridotto negli umani e si limita a un ricambio stagionale. Infatti in questo periodo nel pettine e nel lavandino restano un maggior numero di capelli. La caduta stagionale è normale, caratterizza tutta la testa e rallenta da sola, non richiedendo nessun intervento curativo. In base alle variazioni di temperatura e alla variazione del numero di ore della luce gli ormoni fanno causare questo fenomeno, inoltre innescano il meccanismo del ricambio.